Campioni di legno naturale

Tipi di legno massello

Il legno è un materiale unico perché ne esistono tanti tipi; in base alle essenze, alle piante da cui può essere ricavato ne varia l’impiego, l’effetto e il risultato. E' speciale perché materia viva eppure pienamente capace di interpretare forma e sostanza di innumerevoli idee d'arredo.

Tra le qualità di legno più pregiato vi è il legno massello, ricavato dalla parte più interna del tronco dell’albero, quella più preziosa e resistente, detta “durame”, ideale per realizzare componenti d’arredo dotati di estrema solidità e fascino.

Si parla di legno lamellare laddove vengono unite tra loro più assi di varie dimensioni con l’intento di ottenere travi della grandezza desiderata; con questa tecnica non si è vincolati alle dimensioni dell’albero per ricavare la quantità di materia prima adatta per uno specifico arredo. Il legno lamellare offre una elevata resistenza meccanica, tanto che è utilizzato anche per la fabbricazione di edifici antisismici ed è refrattario al fuoco. Le qualità di legno più costoso, come il legno massiccio ed il massello hanno la tendenza a formare negli anni piccole crepe e venature, piccoli cambiamenti che non deteriorano ma piuttosto fanno acquistare ancor più fascino al complemento d'arredo.

Le tipologie di legno massello variano in base alle varie essenze scelte per mobili, complementi, superfici o altro tipo di manufatti artigianali e di falegnameria.

Robusto, elastico e poco suscettibile agli agenti atmosferici è il legno dell’abete Douglas, utilizzato sia per indoor che per outdoor, come anche il Yellow Pine, resinoso e dai forti contrasti di colore come l’arancione, il rossastro e il marrone, determinati dal suo stato di invecchiamento.

ORDINAMENTO
PREZZO DA A
Legno
Larghezza (in cm)
Profondità (in cm)
Altezza (in cm)
Colore
Stile
COLLEZIONI
Superficie
Visualizzi 1 fino al 24 (da 33 articoli)
  • Pagine:
  • 1
  • 2
Visualizzi 1 fino al 24 (da 33 articoli)
  • Pagine:
  • 1
  • 2

Tipi di legno massello

Il legno è un materiale unico perché ne esistono tanti tipi; in base alle essenze, alle piante da cui può essere ricavato ne varia l’impiego, l’effetto e il risultato. E' speciale perché materia viva eppure pienamente capace di interpretare forma e sostanza di innumerevoli idee d'arredo.

Tra le qualità di legno più pregiato vi è il legno massello, ricavato dalla parte più interna del tronco dell’albero, quella più preziosa e resistente, detta “durame”, ideale per realizzare componenti d’arredo dotati di estrema solidità e fascino.

Si parla di legno lamellare laddove vengono unite tra loro più assi di varie dimensioni con l’intento di ottenere travi della grandezza desiderata; con questa tecnica non si è vincolati alle dimensioni dell’albero per ricavare la quantità di materia prima adatta per uno specifico arredo. Il legno lamellare offre una elevata resistenza meccanica, tanto che è utilizzato anche per la fabbricazione di edifici antisismici ed è refrattario al fuoco. Le qualità di legno più costoso, come il legno massiccio ed il massello hanno la tendenza a formare negli anni piccole crepe e venature, piccoli cambiamenti che non deteriorano ma piuttosto fanno acquistare ancor più fascino al complemento d'arredo.

Le tipologie di legno massello variano in base alle varie essenze scelte per mobili, complementi, superfici o altro tipo di manufatti artigianali e di falegnameria.

Robusto, elastico e poco suscettibile agli agenti atmosferici è il legno dell’abete Douglas, utilizzato sia per indoor che per outdoor, come anche il Yellow Pine, resinoso e dai forti contrasti di colore come l’arancione, il rossastro e il marrone, determinati dal suo stato di invecchiamento.