Accessori & Manutenzione

Prodotti per la cura dei mobili in legno massello

Il nostro negozio online dispone di una vasta gamma di prodotti per la cura e la pulizia dei mobili in legno massello, prodotti specifici per garantire longevità a mobili, accessori e complementi di design in massello. Il catalogo comprende cere e spray nutrienti, rigeneranti ed oli per legno massello e in generale per manutenzione di mobili legno.

Ma una volta acquistati i giusti prodotti per legno massello la domanda è: come pulire il mobilio nella maniera più consona efficace? Ecco alcuni utili consigli d’uso dei prodotti per la corretta manutenzione del massello. Per prima cosa bisogna eliminare la polvere e altri residui di sporcizia accumulati in ogni angolo e fessura, utilizzando un panno in microfibra o un pennello dalle setole morbide. Il secondo passo è procedere alla pulizia profonda, utilizzando specifici prodotti per mobili in legno massello o alternative di tipo casalingo ugualmente valide. Se si desidera usare sostanze di tipo naturale si può ad esempio preparare una soluzione di acqua calda e aceto bianco sostituibile anche con del bicarbonato. Un modo molto diffuso per proteggere gli arredi pregiati è la cera d’api, ottima per lucidare e nutrire il legno; bisogna distribuirla in maniera omogenea con un pennello su tutta la superficie, con una prima passata abbondante e una seconda più diluita per completare la finitura.

Esaminando le altre opzioni disponibili, va segnalato l’olio di lino, che è tra i sistemi naturali più efficaci per la cura e la manutenzione dei mobili in legno massello. Ne esistono due tipologie, crudo e cotto, quest’ultimo trattato appositamente ad alte temperature per aumentarne la viscosità abbreviandone così il tempo di essiccazione dopo l’applicazione. Rispetto ad altri prodotti di tipo industriale, l'olio di lino ha il vantaggio di penetrare in profondità nelle fibre creando una barriera contro sporco e umidità. Il leggero strato protettivo è differente dalla patina creata dalle vernici chimiche perché impermeabilizza senza però soffocare il legno. La finitura risulta così idrorepellente nonché resistente ai raggi UV e agli agenti atmosferici. Oltre ad essere funzionale ed ecologico questa sostanza rilascia un piacevole aroma erbaceo e ravviva il materiale con una caratteristica tonalità ambrata. È necessario applicare almeno 2 o 3 mani di olio ad intervalli di 12-24 ore, seguite ogni volta da leggere passate con un panno per rimuovere il prodotto in eccesso. Si consiglia di preparare la superficie levigandola con una carta poco abrasiva così da consentire il perfetto assorbimento e di spolverare accuratamente prima dell'uso dell'olio.

I prodotti per legno grezzo devono infine tenere conto della peculiarità del materiale, particolarmente poroso, dotato di crepe e venature caratteristiche che vanno poco d’accordo con l’umidità e l’acqua. Quando lo si pulisce o lo si lucida bisogna quindi evitare di porlo a contatto con qualunque tipo di liquido puntando su prodotti per legno naturale o meglio ancora prodotti per massello grezzo appositamente progettati allo scopo.

Con il passare del tempo il legno tende naturalmente a scurirsi, caratteristica che in alcune tipologie di arredo è particolarmente apprezzata perché aggiunge un effetto anticato davvero unico; diverso è invece il caso in cui il mobile è in legno di colore chiaro, ipotesi nella quale bisogna cercare di conservare la tonalità originale evitando scoloriture e disomogeneità. A tale scopo può essere impiegata una mistura fatta per il 95% da acqua ossigenata e per il restante 5% da pura ammoniaca. Questo composto consente di schiarire le superfici opacizzate riportando a galla l'aspetto cromatico originale.

Le superfici già rivestite con vernici non hanno bisogno di trattamenti protettivi perché la patina protettiva è sufficiente a schermarle da liquidi e sporco. Ciò non vuol dire tuttavia che esse siano immuni allo scolorimento o all'accumulo di macchie superficiali, quindi, in questo caso, come pulire i mobili in legno laccato? Uno dei procedimenti più validi è l’uso del sapone di Marsiglia, da applicare dopo aver effettuato una preventiva passata con panno morbido o meglio ancora con una pezza antistatica.



Prodotti per la cura dei mobili in legno massello

Il nostro negozio online dispone di una vasta gamma di prodotti per la cura e la pulizia dei mobili in legno massello, prodotti specifici per garantire longevità a mobili, accessori e complementi di design in massello. Il catalogo comprende cere e spray nutrienti, rigeneranti ed oli per legno massello e in generale per manutenzione di mobili legno.

Ma una volta acquistati i giusti prodotti per legno massello la domanda è: come pulire il mobilio nella maniera più consona efficace? Ecco alcuni utili consigli d’uso dei prodotti per la corretta manutenzione del massello. Per prima cosa bisogna eliminare la polvere e altri residui di sporcizia accumulati in ogni angolo e fessura, utilizzando un panno in microfibra o un pennello dalle setole morbide. Il secondo passo è procedere alla pulizia profonda, utilizzando specifici prodotti per mobili in legno massello o alternative di tipo casalingo ugualmente valide. Se si desidera usare sostanze di tipo naturale si può ad esempio preparare una soluzione di acqua calda e aceto bianco sostituibile anche con del bicarbonato. Un modo molto diffuso per proteggere gli arredi pregiati è la cera d’api, ottima per lucidare e nutrire il legno; bisogna distribuirla in maniera omogenea con un pennello su tutta la superficie, con una prima passata abbondante e una seconda più diluita per completare la finitura.

Esaminando le altre opzioni disponibili, va segnalato l’olio di lino, che è tra i sistemi naturali più efficaci per la cura e la manutenzione dei mobili in legno massello. Ne esistono due tipologie, crudo e cotto, quest’ultimo trattato appositamente ad alte temperature per aumentarne la viscosità abbreviandone così il tempo di essiccazione dopo l’applicazione. Rispetto ad altri prodotti di tipo industriale, l'olio di lino ha il vantaggio di penetrare in profondità nelle fibre creando una barriera contro sporco e umidità. Il leggero strato protettivo è differente dalla patina creata dalle vernici chimiche perché impermeabilizza senza però soffocare il legno. La finitura risulta così idrorepellente nonché resistente ai raggi UV e agli agenti atmosferici. Oltre ad essere funzionale ed ecologico questa sostanza rilascia un piacevole aroma erbaceo e ravviva il materiale con una caratteristica tonalità ambrata. È necessario applicare almeno 2 o 3 mani di olio ad intervalli di 12-24 ore, seguite ogni volta da leggere passate con un panno per rimuovere il prodotto in eccesso. Si consiglia di preparare la superficie levigandola con una carta poco abrasiva così da consentire il perfetto assorbimento e di spolverare accuratamente prima dell'uso dell'olio.

I prodotti per legno grezzo devono infine tenere conto della peculiarità del materiale, particolarmente poroso, dotato di crepe e venature caratteristiche che vanno poco d’accordo con l’umidità e l’acqua. Quando lo si pulisce o lo si lucida bisogna quindi evitare di porlo a contatto con qualunque tipo di liquido puntando su prodotti per legno naturale o meglio ancora prodotti per massello grezzo appositamente progettati allo scopo.

Con il passare del tempo il legno tende naturalmente a scurirsi, caratteristica che in alcune tipologie di arredo è particolarmente apprezzata perché aggiunge un effetto anticato davvero unico; diverso è invece il caso in cui il mobile è in legno di colore chiaro, ipotesi nella quale bisogna cercare di conservare la tonalità originale evitando scoloriture e disomogeneità. A tale scopo può essere impiegata una mistura fatta per il 95% da acqua ossigenata e per il restante 5% da pura ammoniaca. Questo composto consente di schiarire le superfici opacizzate riportando a galla l'aspetto cromatico originale.

Le superfici già rivestite con vernici non hanno bisogno di trattamenti protettivi perché la patina protettiva è sufficiente a schermarle da liquidi e sporco. Ciò non vuol dire tuttavia che esse siano immuni allo scolorimento o all'accumulo di macchie superficiali, quindi, in questo caso, come pulire i mobili in legno laccato? Uno dei procedimenti più validi è l’uso del sapone di Marsiglia, da applicare dopo aver effettuato una preventiva passata con panno morbido o meglio ancora con una pezza antistatica.

Newsletter